Piazza Garibaldi, 8 - piano 2 - int. 212, 35122 Padova

Affitti brevi opportunità di guadagno e di investimento

AFFITTI BREVI: UN’OPPORTUNITÀ PER TUTTI

Affitti brevi opportunità

 

Gli affitti brevi sono un’opportunità per tutti, sia che si voglia far fruttare una proprietà inutilizzata, sia per chi voglia guadagnare da un investimento immobiliare.

Una realtà in espansione

La locazione breve, ovvero per un periodo inferiore ai 30 giorni, è una realtà che sta prendendo sempre più piede negli ultimi anni: gli affitti brevi sono un’opportunità per tutti. Questo avviene in località turistiche e non solo, certo è che la miglior location o le migliori condizioni dell’immobile influiscono sul posizionamento dello stesso nel mercato e di conseguenza sulle maggiori possibilità di guadagno.

Gli aspetti che possono ricondursi allo sviluppo di questo settore sono molteplici:

  • Maggior propensione degli utenti per questo tipo di soluzioni;
  • Aumento della mobilità sia turistica che lavorativa;
  • Grande numero di siti e servizi on line che permettono di promuovere il proprio immobile;
  • Disponibilità di immobili per investimento;
  • Disponibilità di seconde case poco utilizzate per vari motivi dai proprietari.

Due diversi tipi di approccio

La motivazione che spinge ogni proprietario all’inserirsi nel circuito degli affitti brevi è sempre quello di avere l’opportunità di guadagnare dalla sua proprietà. È necessario distinguere però due tipi di proprietari:

  • Coloro che sono già proprietari di un immobile, magari ereditato o la seconda casa acquistata per andare in vacanza con la famiglia e non più utilizzata perché i figli sono cresciuti;
  • Coloro che vogliono mettere a reddito un investimento immobiliare.

Per entrambi lo scopo dev’essere quello di ottimizzare la gestione dell’immobile ottenendo il massimo rendimento dallo stato in cui si trova o con poche o molte modifiche (a seconda degli obiettivi), per poterne aumentare il valore (leggi a questo proposito i nostri articoli su “Come guadagnare con le case”).

In ogni caso l’affitto breve ha il vantaggio di essere una modalità di locazione meno vincolante in termini temporali sia per il proprietario che per l’inquilino e non ultimo, quello del pagamento anticipato.

Ma non è che la gestione sia così semplice.

Affitti brevi come funziona

Si identifica con “affitto breve” o “affitto temporaneo”, l’affitto di un immobile per un periodo limitato di tempo. Il proprietario ha infatti la possibilità di affittare l’immobile anche per singole notti, ben lontano dai periodi annuali delle locazioni tradizionali. Questa modalità di affitto non richiede alcun prerequisito, ma è necessario in ogni caso, rispettare le normative legate alla fiscalità e quelle specifiche del settore turistico che possono variare di regione in regione.

Costruire UN servizio AD HOC PER GLI AFFITTI BREVI

Affittare casa nella modalità “affitto breve”, comporta un modo diverso di intendere l’affitto: non si affitta semplicemente un immobile che l’inquilino avrà modo di personalizzare a suo gusto nel tempo ma si vende un’esperienza. Il proprietario è quindi responsabile che questa sia la più positiva possibile ed è lui che si deve occupare della promozione e presentazione dell’immobile, della sua pulizia e della sua manutenzione.

Migliore è il servizio fornito, migliori saranno i riscontri del mercato e di conseguenza i guadagni. 

È quindi di grande importanza saper gestire ed affrontare al meglio tutti quegli aspetti che faranno sì che i vostri ospiti desiderino tornare o consigliare la vostra casa ad altri possibili avventori.

Ma quali sono nello specifico queste incombenze?

Il miglior consiglio che possiamo darvi è di non improvvisare ma di avere le idee ben chiare prima di cominciare a proporre il vostro immobile nel mercato degli affitti brevi e sfruttarne così al meglio tutte le opportunità. È necessario infatti considerare che tutte queste “incombenze” che il proprietario deve imparare a coordinare, comportano dei costi in termini sia economici che di tempo. Gli aspetti da considerare sono infatti:

  • La gestione dell’immobile sui portali (marketing);
  • L’individuazione delle tariffe a seconda del periodo dell’anno;
  • I pagamenti attraverso i circuiti bancari;
  • Le spese per lavanderia, pulizia, manutenzioni;
  • Le utenze (elettricità, gas, eventuale WI-Fi o abbonamento a canali satellitari);
  • Check-in e check-out dei clienti;
  • Tassazione e aspetti fiscali;
  • Tassa di soggiorno.

È chiaro che sia nell’ottica dell’investimento immobiliare che in quella di far sì che con l’affitto di un immobile di proprietà si riesca a coprire almeno le spese fisse, quanto sopra deve rientrare nella pianificazione dell’attività per poi poter misurare il margine di guadagno dell’operazione.

AFFITTI BREVI E Aspetti normativi

Gli affitti brevi di case e stanze per un periodo inferiore ai 30 giorni per finalità turistiche, non sono soggette alla registrazione del contratto di affitto presso l’Agenzia delle Entrate, ma il locatore privato che si occupa di locazioni brevi deve comunque ottemperare alcuni adempimenti fiscali.

In particolare l’Agenzia delle Entrate, ha introdotto con la circolare 24/E del 2017, la cosiddetta “Tassa AirBnB” per gli affitti brevi, andando a regolamentare le entrate e la gestione fiscale di questo settore del mercato immobiliare e del turismo.

Ai contratti di locazione breve stipulati per immobili o stanze ad uso abitativo tra persone fisiche al di fuori dell’esercizio di impresa e che sono equiparati ai contratti di sublocazione e comodato d’uso a titolo oneroso, si applica quindi la cedolare secca.

La cedolare secca 2020

Ma vediamo in cosa consiste la cedolare secca affitti brevi e come sia possibile applicare la cosiddetta cedolare secca 2020. La cedolare secca è innanzitutto un regime opzionale di tassazione sostitutiva che comprende in un’unica aliquota:

  • IRPEF sull’immobile;
  • Addizionali comunali e regionali IRPEF;
  • Imposte di bollo;
  • Imposte di registro.

La “Tassa AirBNB” prevede inoltre l’obbligo per gli intermediari immobiliari, siano questi agenzia immobiliare, rete di gestione di affitti brevi o piattaforme online per affitto turistico, di:

  • Comunicare all’Agenzia delle Entrate i contratti stipulati loro tramite;
  • Operare sul canone d’affitto la ritenuta del 21% (cedolare secca);
  • In quanto sostituti di imposta, di rilasciare al proprietario la cosiddetta certificazione unica (che sostituisce il vecchio modello CUD per la certificazione dei redditi).

Novità del decreto crescita per le locazioni brevi

Ad aumentare la stretta sulle locazioni brevi, il decreto ha introdotto:

  • Una banca dati per le strutture ricettive, compresi gli immobili destinati alle locazioni brevi;
  • Un codice identificativo univoco da associare ad ogni struttura ricettiva che permette al Fisco di identificarne caratteristiche, ubicazione e proprietario;
  • Le informazioni della banca dati saranno disponibili anche sul sito del Ministero delle politiche agricole e del turismo;
  • Multe per gli annunci online di immobili per affitti brevi sprovvisti del bollino che certifica la registrazione dell’immobile alla banca dati.

La realtà padovana 

La città di Padova ha visto negli anni crescere la propria vocazione turistica essendo, oltre che ricca di iniziative ed attrattive culturali, anche in posizione strategica per poter visitare le altre città del Veneto e le sue bellezze naturali. Dal punto di vista lavorativo, ospita importanti aziende ed è città di rinomata fama anche in ambito ospedaliero. Molte sono quindi le occasioni per cui può essere necessario soggiornare brevemente a Padova e pertanto gli affitti brevi risultano essere un’ottima opportunità di investimento e guadagno.

Avere un immobile di proprietà da affittare per brevi periodi o voler investire in questo senso con un mirato acquisto immobiliare, può diventare quindi un’importante fonte di reddito e dare molte soddisfazioni, soprattutto se seguiti da professionisti del settore come Sara Immobiliare che possono gestire per voi tutti gli aspetti più gravosi facendovi risparmiare tempo e godere senza problemi solo del risultato.

VISITA IL SITO PER VEDERE LE NOSTRE MIGLIORI PROPOSTE D’ACQUISTO O PROPONICI IL TUO IMMOBILE PER AFFITTI BREVI: LO GESTIREMO AL MEGLIO PER TE!

NON ASPETTARE: PER I TUOI INVESTIMENTI C’è SARA IMMOBILIARE!

Post Correlati