Piazza Garibaldi, 8 - piano 2 - int. 212, 35122 Padova

Conviene ristrutturare per vendere?

LE PRINCIPALI DETRAZIONE DA SFRUTTARE
ristrutturare per vendere bonus detrazioni fiscali 2018

Il 2018 è un anno molto favorevole per realizzare interventi domestici o ristrutturare casa per vendere: ad esempio le agevolazioni per il risparmio energetico sono arrivate fino all’85% facendo risparmiare non solo sulle spese, ma anche sul consumo di energia. La scelta degli interventi, oltre a essere una scelta civica, è un’agevolazione che punta a sostenere il settore dell’edilizia e dell’arredo. Gli aiuti vanno dalle ristrutturazioni in casa con nuovi impianti a finestre o mobili fino al giardino con la possibilità di sviluppare piccoli parchi e giardini privati.

Sara Immobiliare dà un servizio di consulenza trasparente ed efficace per la ristrutturazione e successivamente per la vendita del tuo immobile, trattando la tua casa al miglior prezzo realizzabile sul mercato con la giusta soluzione nel minor tempo possibile.

Vediamo in dettaglio come ristrutturare casa per vendere con le nuove detrazioni fiscali da usare (alcune) entro il 31 dicembre 2018.

Ristrutturare casa per vendere

Nel 2017 in Italia il mercato immobiliare residenziale è cresciuto del 4,9% rispetto all’anno precedente. Tra le grandi città si sono registrati incrementi fino al 8% a Milano, seguita da Palermo, Firenze, Napoli e Torino.

Segnali confortanti anche per Padova con un incremento sia chi acquista sia chi cerca di vendere: secondo un articolo di febbraio di Padova Oggi è in grande crescita la zona della Guizza poiché ben servita da autobus e metro, a basso tasso di criminalità e con costi decisamente invitanti.

Le aree più costose sono sicuramente quelle del centro come Città Giardino, Porta San Giovanni, Carmine, Santa Sofia e Savonarola. Ma non serve abitare in centro per vendere a un buon prezzo la propria casa a Padova: esistono convenienti detrazioni fiscali per ristrutturare e rendere più appetibile il proprio immobile. Con i bonus casa puoi ottenere sconti vantaggiosi per ristrutturazioni energetiche, mobili e giardini: dai valore al tuo immobile ristrutturandolo per renderlo moderno e confortevole. Sfruttare queste detrazioni può quindi migliorare la disposizione degli ambienti per renderli più facili da locare o per creare degli spazi su misura per chi ci abita.

Sara Immobiliare, grazie ad un team dinamico, saprà consigliarvi come ristrutturare casa integrando la varietà dei nostri servizi offerti. Architetto, home stager e home decor, show agent e agente immobiliare: ogni professionista è specializzato nel rendere perfetto il tuo immobile e per venderlo al miglior prezzo e nei tempi desiderati.

In cosa investire e per quanto ancora?

Le ragioni per scegliere queste agevolazioni possono essere innumerevoli, dalle finestre alle caldaie, a elettrodomestici di classe A+++: il bonus verde, mobili, ristrutturazione, ecobonus in singole unità, sismabonus però hanno scadenza a breve poiché non verranno più erogati dopo il 31.12.2018.

In sintesi, dal 1 gennaio al 31 dicembre 2018 la detrazione irpef sarà del 50% con un tetto di spesa di 96.000 euro e detrazione di 48.000 euro. Diversamente, dal 1 gennaio 2019 la detrazione irpef sarà pari al 36% con un limite di spesa di 48.000 euro e di detrazione di 17.280 euro.

DETRAZIONI E BONUS VERDE

fonte: quifinanza.it

Gli ambiti in cui è possibile richiedere le detrazioni sono per manutenzioni straordinarie, di restauro o di risanamento, ricostruzioni di immobili danneggiati per eventi calamitosi, realizzazione di posti auto , misure antisismiche, bonifica dell’amianto e altro ancora. Anche per i giardini esistono molteplici possibilità di rinnovamento con il bonus verde (valido fino dall’1 gennaio al 31 dicembre 2018) con un limite di spesa di 5.000 euro per unità immobiliare ad uso abitativo, compresi gli spazi in comune condominiali.

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

Buone notizie anche per chi acquista mobili ed elettrodomestici: dal 1 gennaio fino al 31 dicembre 2018 ci sarà una detrazione irpef del 50% e, in parte, per chi già acquistato mobili dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2018. Purtroppo dal 2019 nè per il bonus verde né per l’acquisto mobili ed elettrodomestici sarà più possibile richiedere tali detrazioni.

In ogni caso il bonus mobili con l’articolo 16 del Dl.63 del 2013 permette una detrazione dall’imposta lorda di una quota delle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (classe A per i forni). A titolo esemplificativo, rientrano tra i mobili anche i letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, nonché i materassi e gli apparecchi di illuminazione che costituiscono un necessario completamento dell’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

 

Esempi di ristrutturazione interni ed acquisto mobili ed elettrodomestici: scorri con la barra verticale per vedere il prima e il dopo.

Non sono agevolabili, invece, gli acquisti di porte, di pavimentazioni (per esempio, il parquet), di tende e tendaggi, nonché di altri complementi di arredo.

La detrazione che è pari al 50% delle spese sostenute fino ad un importo complessivo massimo di 10.000 euro (compreso il trasporto e l’assemblaggio) e che deve essere ripartito in 10 quote annuali di uguale importo. Per usufruire dell’agevolazione è necessario che la data di inizio lavori sia anteriore a quella in cui sono sostenute le spese per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.

Come ottenere le detrazioni?

Per usufruire della detrazione  è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario in cui risulti la causale del versamento insieme al codice fiscale del beneficiario della detrazione e il beneficiario del pagamento come indicato espressamente nell’articolo 16 -bis del Drp 917/1986. Se i pagamenti sono effettuati con carta di credito è essenziale tenere lo scontrino fiscale o eventualmente la fattura indicante la quantità e la qualità dei beni acquistati.  

Rispettando tutte le norme espresse dal decreto, la detrazione può essere usufruita anche nel caso di mobili e grandi elettrodomestici che vengano acquistati all’estero.

Ristrutturare oggi per vendere è assai conveniente dato che in questo modo la casa può acquisire maggior valore sia a livello contrattuale ed economico che a livello estetico. Inoltre con il trasferimento di proprietà (ovvero in caso di vendita, donazione o permuta) passa in mano anche il bonus cioé  il diritto di detrazione: ad esempio se l’immobile viene acquisito per successione, le quote residue per detrazione si trasferiscono per intero esclusivamente all’erede.

Cosa aspetti a ristrutturare la tua casa ? Qualsiasi sia il motivo, se per riammodernarla o per venderla, Sara Immobiliare è a disposizione per seguire il tuo progetto (anche nelle documentazioni necessarie per chiedere le detrazioni) e per offrirti l’aiuto di veri professionisti del settore immobiliare a Padova.

Post Correlati