Piazza Garibaldi, 8 - piano 2 - int. 212, 35122 Padova

Investimenti immobiliari all’estero: come, dove, quando e per chi

BISOGNI E ASPETTATIVE DI ITALIANI CHE INVESTONO ALL'ESTERO
Investimenti immobiliari all'estero

Gli italiani sono da sempre propensi a investire i propri risparmi in immobili.
Secondo l’Istat l’80% degli italiani abita in una casa di proprietà. L’acquisto di immobili non riguarda, ovviamente, solo la prima casa. La generale diffidenza verso il mondo della finanza e il contesto economico e politico “strutturalmente incerto” del nostro Paese spinge chi ha capitali da investire verso quello che è considerato da sempre come un bene rifugio: il mattone.

L’alta percentuale di italiani proprietari di casa è indice di un elevato risparmio privato che però solo apparentemente è una buona notizia per il nostro Paese. Secondo l’OECD (Organisation for Economic Co-operation and Development) l’Italia è dietro solo ai paesi ex comunisti dell’Europa dell’Est per quanto riguarda il possesso pieno (senza mutuo) della prima casa.
Nel Nord Europa la percentuale di proprietari è molto bassa con picchi minimi in Svezia, dove i proprietari senza mutuo pendente sono solo il 9,2% della popolazione. In altre parole: dove l’economia e la visione generale del Paese sono più solidi, minore è la propensione ad investire i propri risparmi in immobili.

Percentuale di proprietari senza mutuo pendente
Percentuale di proprietari senza mutuo pendente (Fonte Affordable Housing Database)

Un dato che emerge da questa panoramica sul patrimonio immobiliare degli italiani è il costante aumento del numero di nostri concittadini che acquistano immobili in Europa e nei paesi extra UE. Proprio a causa dell’incertezza politica ed economica del Paese, negli ultimi anni si è visto un aumento costante (con eccezione del 2016) di questo tipo di investimenti che, secondo Scenari Immobiliari, ha raggiunto un giro di affari di 6,4 miliardi di euro.
Le statistiche e i numeri ci dicono poco rispetto a un mercato articolato e molto differenziato per tipologie di investimento e finalità. Vediamo ora nello specifico chi acquista all’estero, con quali obiettivi e dove.

ITALIANI CHE COMPRANO CASA ALL’ESTERO: BISOGNI E ASPETTATIVE

Investimento Immobile all'estero al mare
Esempio di Immobile al mare venduto da Sara Immobiliare (evidenziato in rosso)

Nel 2016 sono stati acquistati 45.000 immobili all’estero facendo raddoppiare così il numero di nostri connazionali che hanno deciso di approfittare di un investimento vantaggioso sotto diversi punti di vista.
Dietro questo numero si nascondono motivazioni molto diverse. Vediamo nel dettaglio le diverse finalità di chi ha deciso di comprare casa fuori dall’Italia.

Comprare una seconda casa all’estero

Chi ha deciso di acquistare una casa, un appartamento o una villa in un Paese straniero per trascorrere le vacanze o una parte dell’anno generalmente punta su mete specifiche. Questa tipologia di acquisto immobiliare coinvolge di recente principalmente destinazioni come la Spagna ed il Portogallo con particolare riferimento a Canarie, Barcellona e Algarve.
Possedere un immobile in queste regioni permette sia di godere in prima persona della bellezza dei luoghi, sia di beneficiare di un ritorno economico proveniente da locazioni di breve periodo.

Comprare una prima casa all’estero

Il numero di italiani che decidono di emigrare all’estero per rafforzare il potere d’acquisto della propria pensione è in costante aumento. L’Inps ha registrato già un primo interessante picco nel 2014 quando il numero di pensionati espatriati è aumentato del 65%.
Il 71% dei pensionati emigrati negli ultimi 8 anni si è trasferito in Paesi europei, il 10% in America settentrionale e il 6% in America meridionale. Tra il 2010 e il 2014 le percentuali di incremento maggiore si sono registrati in Oceania (+257%), Africa (+164%) ed America centrale (+114%).
Anche in questo caso il Portogallo e Lisbona dominano la classifica. La defiscalizzazione della pensione permette di ottenere un discreto tenore di vita con appena 1000 euro, grazie anche a prezzi correnti decisamente più economici rispetto all’Italia.
Per ottenere questi benefici è necessario, ovviamente, seguire l’iter burocratico specifico, per non incappare in sanzioni o reati fiscali.

Comprare casa all’estero per ottenere una plusvalenza

Entriamo ora in una tipologia di acquisto immobiliare prettamente orientata all’investimento. Comprare un’immobile, che sia una casa, un appartamento o una villa, con l’obiettivo di ottenere un gain dalla differenza del prezzo di acquisto e quello di vendita richiede pazienza e attento studio dei diversi mercati immobiliari.

Il trend degli ultimi anni ha visto Berlino come protagonista. Il crescente appeal di una città a misura di giovani nella locomotiva d’Europa, unita a un mercato immobiliare ancora basso rispetto al resto delle capitali europee ha spinto moltissimi italiani ad acquistare immobili in città. Attualmente la tendenza sta subendo un rallentamento, sia perché per trovare immobili a prezzi competitivi è necessario allontanarsi sempre di più dalla città, sia perché le autorità stanno mettendo in campo normative per rallentare il fenomeno di gentrificazione.
L’affitto degli immobili rappresenta un ulteriore fattore di introito. Anche per questo tipo di operazione finanziaria è necessario conoscere nel dettaglio il mercato immobiliare locale.
Sia per quanto riguarda la compravendita di immobili, sia per quanto riguarda la locazione, gli italiani negli ultimi anni hanno investito molto, oltre a Berlino, a Madrid, a Barcellona a Londra, a Miami e a New York.

Abbiamo elencato le principali tipologie di investimento immobiliare. Ognuno di questi risponde a determinate esigenze e aspettative. Quello che sempre deve accomunare l’acquisto di un immobile in un Paese straniero è l’attento studio delle normative del Paese in cui si intende effettuare la transazione, sia delle normative, soprattutto tributarie, italiane.
Comprare casa in un Paese europeo o in un Paese extra Ue senza essere in possesso delle informazioni necessarie e di una consulenza professionale può azzerare il benefit dell’investimento o addirittura procurare una perdita economica.

Immobile in vendita a Malta
Esempio di nostro annuncio immobiliare per la vendita di un immobile a Malta

Sara Immobiliare è a tua disposizione per seguire e realizzare
il tuo investimento all’estero (Europa e Resto del Mondo)
e per offrirti l’aiuto di veri professionisti del settore immobiliare.